PROGETTI E RICERCA

I NOSTRI INTERVENTI SONO PRINCIPALMENTE ORIENTATI NELLE AREE DELLA SALUTE MENTALE E DELL’ONCOLOGIA, DIFFERENZIANDOSI IN BASE ALLE FINALITA’ SANITARIE, SOCIALI O EDUCATIVE. OGNI PROGETTO VIENE VALUTATO E SELEZIONATO IN BASE A CRITERI DI EFFICACIA SCIENTIFICA, SOSTENIBILITA’ ECONOMICA E RICADUTA SOCIALE. LA NOSTRA MISSION INFATTI E’ QUELLA DI SUPPORTARE SIA LE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE (SSN, COMUNI, ETC.) SIA LE SCELTE INDIVIDUALI (PAZIENTI, FAMILIARI, ETC.). LE SFIDE DELLA NOSTRA SOCIETA’ E DEL NOSTRO SISTEMA SANITARIO IMPONGONO AL TERZO SETTORE UN’INTEGRAZIONE SEMPRE MAGGIORE CON I SERVIZI PUBBLICI SENZA MAI PERDERE DI VISTA IL RIGORE SCIENTIFICO ED ORGANIZZATIVO. GLI STANDARD DEI NOSTRI INTERVENTI SI ISPIRANO A QUELLI DEGLI ISTITUTI DI RICERCA. TAGES ONLUS PERSEGUE INFATTI UN APPROCCIO BASATO SUL MODELLO DELL’ACTION-RESEARCH CHE PRESUPPONE UNA NECESSARIA CORRISPONDENZA TRA PROGETTAZIONE E RICERCA.

SI RIPORTANO DI SEGUITO I PROGETTI PIU’ RILEVANTI SVILUPPATI DA TAGES ONLUS SIN DALLA SUA FONDAZIONE NEL 2014.

Predictors and Mediators of Therapeutic Alliance
Nel dicembre 2016 il gruppo di ricerca di Tages Onlus ha ricevuto l’autorizzazione dal prof. Jeremy Safran alla validazione linguistica e psicometrica dell’Alliance Negotiation Scale. Tale validazione, che stiamo svolgendo insieme al Terzo Centro di Psicoterapia Cognitiva di Roma, vuole rappresentare una fase preliminare di un più ampio studio volto ad indagare predittori e mediatori nella negoziazione dell’alleanza terapeutica in psicoterapia. Obiettivo di tale progetto è infatti quello di indagare in un campione statisticamente signicativo di pazienti e terapeuti alcune variabili che presupponiamo possano contribuire all’andamento e all’efficacia di una psicoterapia.
Long-Term Quality of Life in Esophageal Atresia
Le persone con Atresia Esofagea si scontrano con due enormi barriere assistenziali: sono affetti da una patologia rara; gli interventi e le équipe sono solitamente focalizzati sulla sola fase pediatrica. Questa concorrenza di fattori sfavorevoli fa sì che dal raggiungimento della maturità in poi le persone si trovino a doversi confrontare con servizi frammentati e spesso ignari delle loro reali esigenze. Tages Onlus assieme all’Associazione Italiana di Famiglie con bambini o adulti affetti dall’Atresia dell’Esofago (FA.T.E.) e ai maggiori centri italiani di chirurgia pediatrica sta avviando uno studio volto ad indagare la qualità della vita dei giovani adulti e degli adulti affetti da questa patologia. Per chiunque fosse interessato a partecipare allo studio può contattarci per accedere al questionario online (info@tagesonlus.org).
Mediterrean Bridges and Drifts
Nel 2015 Tages Onlus assieme alla SOS Psiconcologia e al Servizio di Mediazione Culturale della ex-Azienda Sanitaria di Firenze ha condotto uno studio volto a favorire l’accesso alle cure oncologiche da parte della popolazione straniera e migrante. Successivamente tale studio ha rappresentato la prima fase di un più vasto progetto di intervento socio-sanitario e promozione culturale nel fronteggiare la cosiddetta Crisi Europea dei Migranti. Da un lato il lavoro di promozione ha coinvolto istituti e ricercatori internazionali, dall’altro gli interventi rivolti alle problematiche psicologiche dei richiedenti asilo è divenuto una best practice del Mental Health Europe.
Mindful Tools in Facing Adulthood
Al fine di diffondere a livello italiano il programma Each of Us, il Mental Health Europe ha delegato a Tages Onlus lo sviluppo e la disseminazione dei propri obiettivi di promozione e sensibilizzazione culturale. Abbiamo quindi sviluppato un progetto articolato in due step: (i) una prima fase di sensibilizzazione caratterizzato da interventi brevi rivolti a studenti, insegnanti e genitori delle scuole superiori; (ii) un più ampio progetto di ricerca basato sull’integrazione dei presupposti teorici e dei modelli applicativi della cosiddetta Terza Onda della CBT nel supporto psicologico agli adolescenti. Il primo step è stato ed è utilizzato come benchmark nello sviluppo di simili percorsi all’interno di alcuni paesi europei. Il secondo step è tutt’ora in fase di finanziamento al fine di poter condurre uno studio su scala nazionale.
Metacognitive Awareness in Cocaine Addiction
Dopo alcuni case studies ed uno studio pilota condotto su persone con dipendenza da cocaina, Tages Onlus ha sviluppato un progetto integrato di supporto psicologico dal titolo “Metacognitive Awareness in Cocaine Addiction“. Il progetto si inserisce nella mission associativa di promuovere la diffusione e la sperimentazione di interventi basati sull’integrazione di nuove metodologie terapeutiche, in particolare della cornice teorica cosiddetta Terza Onda della CBT. Il protocollo che stiamo sviluppando prevede infatti l’utilizzo congiunto di approcci diversi al fine di favorire non solo una riduzione dei sintomi da dipendenza, ma anche e soprattutto un percorso di crescita e cambiamento personale. Il modello teorico e lo studio di fattibilità saranno oggetto di una relazione alla XXV conferenza della European Psychiatry Association.
Metacognitive Awareness in Cancer Setting
Negli ultimi tre anni in colllaborazione con la SOS Psiconcologia della USL Toscana Centro e con il Calcit Onlus – Chianti Fiorentino abbiamo sviluppato e stiamo validando un modello integrato di intervento rivolto a pazienti e operatori oncologici. Il modello Metacognitive Awareness in Cancer Setting (MACS) mira ad integrare gli interventi basati sulla Mindfulness con altri approcci della cosiddetta Terza Onda della CBT. Operativamente il MACS include tre tipologie di intervento: (i) una psicoterapia di gruppo per pazienti in follow-up; (ii) una consulenza psicologica rivolta a pazienti e familiari in counseling genetico; (iii) un training di gruppo per infermieri che lavorano in oncologia. Sebbene i risultati dello studio siano ancora in fase di pubblicazione, nel corso del 2016 sono stati attivati training specifici per la sua applicazione in Spagna ed in Israele.
Dealing with the Unsaid
Il progetto “Dealing with the Unsaid: Immagine Corporea e Vita Sessuale nelle Donne con Neoplasie Femminili” nasce nel 2014 dalla colloborazione di Tages Onlus con il Dipartimento Oncologico della USL Toscana Centro e con il Calcit Onlus – Chianti Fiorentino. Obiettivo generale del progetto è quello di sensibilizzare utenti e professionisti dell’oncologia ai temi della sessualità e dell’immagine corporea, due temi tanto rilevanti quanto sottostimati. Dopo uno studio preliminare volto allo sviluppo di strumenti adeguati di screening, il progetto si è focalizzato sulla formazione degli operatori e sull’attivazione di percorsi dedicati ai pazienti e ai loro partner.Parallelamente si sono condotte attività di sensibilizzazione culturale e reperimento fondi che hanno coinvolto la cittadinanza e le istituzioni locali.