IL DISTURBO DA SINTOMI SOMATICI E I DISTURBI CORRELATI

 

Questa categoria di condizioni rappresenta un insieme di disturbi caratterizzati da sintomatologia somatica prominente che si associa ad un significativo distress psicologico e a compromissione del funzionamento. Data la natura di questi disturbi, essi giungono più facilmente all’attenzione medica anziché psicologica; in realtà il sintomo somatico di per sé non è la caratteristica più rilevante del disturbo, ma lo è piuttosto il modo in cui esso viene interpretato dalla persona che ne soffre. Sono numerosi i fattori che possono contribuire all’insorgenza ed al mantenimento di queste condizioni; tra questi troviamo le vulnerabilità genetiche e biologiche (come ad esempio una spiccata sensibilità al dolore), la presenza di esperienze traumatiche precoci (come ad esempio deprivazioni o violenze), forme di apprendimento avvenuti nel corso della vita (come ad esempio una particolare attenzione rivolta alle malattia) e norme sociali e culturali che svalutano e stigmatizzano la sofferenza psicologica in raffronto a quella fisica.

L’ultima edizione del “Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali” (DSM-5; APA, 2013) individua all’interno di questa categoria le seguenti condizioni cliniche: