La guerra fredda tra tratti e schemi ed il futuro della psicopatologia (e dell’AMPD)

Citazione consigliata: Cheli, S., & Dimaggio, G. (2019). La Guerra Fredda tra Tratti e Schemi ed il Futuro della Psicopatologia (e dell’AMPD). [Blog Post]. Retrieved from: https://www.tagesonlus.org/2019/05/02/ampd

Una delle varie versioni sull’origine dell’espressione “guerra fredda” risale ad un articolo di George Orwell scritto dopo la Conferenza di Mosca del 1946 in cui si sanciva l’irreparabile scissione tra blocco americano e sovietico.

A fini di puro divertimento teorico, ci verrebbe da dire che l’uscita dell’ICD-11 (2018), dopo le polemiche successive all’uscita del DSM-5 (2013), ha sancito una sorta di guerra fredda tra sostenitori dei modelli sulla personalità basati sui tratti ed i loro avversari, ben rappresentati da coloro che parteggiano per modelli di funzionamento basati su schemi.


Leggi l’articolo completo scritto da Simone Cheli e Giancarlo Dimaggio su State of Mind: https://www.stateofmind.it/2019/05/dsm5-icd11-ampd/

No Comments

Post a Comment