Christmas Blues: Quando il Natale Perde la sua Magia

Citazione Consigliata: Floridi, M. (2019). Christmas Blues: quando il Natale perde la sua magia [Blog Post]. Retrieved from: https://www.tagesonlus.org/2019/12/20/christmas-blues

 

Dicembre è ormai iniziato (e sta quasi per finire), ci troviamo ufficialmente nel bel mezzo del periodo delle feste. Le strade si sono riempite di luci e addobbi, dalle finestre delle case si possono scorgere gli alberi di Natale minuziosamente decorati e alla tv si può già godere dei più famosi film natalizi, riproposti anno dopo anno come un appuntamento a cui non si può mancare.

Il periodo natalizio nell’immaginario comune rappresenta un momento di felicità, in cui poter passare del tempo in famiglia, prendersi del tempo per sé, gustarsi l’aria che si respira per le strade, quasi come se tutto a Natale avesse un non so che di magico.

Ma nella realtà è davvero così? Molto spesso questa magia viene spezzata dal ritmo frenetico che precede i giorni antecedenti al Natale, quelli in cui tutti siamo in fibrillazione ed in ansia all’idea di dover trovare il regalo perfetto, di dover pensare a pranzi e cene, per non parlare del dover rincontrare parenti vari, con le loro domande sulla nostra vita a cui nessuno ha ancora trovato risposta.

Non solo durante il Natale, ma anche nel corso di tutto l’inverno è comune sperimentare un basso tono dell’umore o dei sintomi relativi alla depressione. A tal proposito, verso la metà degli anni ’80 si è iniziato a parlare di Seasonal Affective Disorder (SAD), un tipo di depressione maggiore ricorrente con andamento stagionale.

Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-5; APA, 2013), i criteri per la depressione con pattern stagionale includono sintomi depressivi che iniziano e terminano durante una stagione specifica ogni anno, spesso l’inverno, e che vanno in remissione con l’inizio della primavera/estate (Melrose, 2015; Wirz-Justice, Ajdacic, Rössler, Steinhausen & Angst, 2019). Le persone che presentano questo disturbo spesso mostrano un basso tono dell’umore e scarsa energia, possono sentirsi tristi, irritabili e piangere frequentemente, hanno difficoltà a concentrarsi, dormono più del normale e tendono ad evitare le situazioni sociali (Wirz-Justice et al., 2019).

Nel linguaggio comune si parla di Christmas Blues che sta ad indicare proprio quel sentimento di tristezza che spesso viene provato durante il periodo natalizio, non solo da chi è affetto da disturbi dell’umore. Infatti da alcuni studi emerge che durante il Natale ci sia un aumento dei problemi legati all’umore e all’uso/ abuso di alcool (Sansone & Sansone, 2011).

Numerose possono essere le cause che portano a provare questi sentimenti di tristezza. La prima fra queste è la solitudine: spesso durante il periodo delle feste siamo costretti ad affrontare l’assenza di una persona cara, o magari ci troviamo lontani dalla nostra famiglia per motivi di lavoro. Il sentimento di solitudine a sua volta può portare ad allontanarci ed isolarci ulteriormente dagli altri (Jaworski, 2019). Un’altra motivazione potrebbe essere la perdita, ovvero affrontare il fatto che una persona a noi vicina non c’è più e non potrà condividere il magico momento delle feste con noi. L’idea di godere di questo periodo e divertirci potrebbe farci addirittura sentire in colpa nei confronti di chi ormai non c’è più (Jaworski, 2019). Infine il Natale spesso porta con sé ricordi e tradizioni di tempi passati e quindi ci potremmo trovare bloccati nel ricordo di bei vecchi tempi, specialmente se stiamo invecchiando, e di conseguenza ci resterà impossibile godere del presente (Jaworski, 2019).

Quindi le festività alla fine non per tutti sono così magiche e felici come siamo abituati a vedere nei film. E se mai ci trovassimo a sentirci un po’ tristi e soli, la cosa importante da ricordare è dare ascolto a quello che si prova, e cercare di tenersi occupati, partecipare ad attività condivise,  stare a contatto con altre persone o semplicemente telefonare ad un amico.

Dott.ssa Marta Floridi

Laureata in Psicologia

 

BIBLIOGRAFIA

Jaworski, M. (2019). Holiday Depression: How to Beat the Holiday Blues. https://www.psycom.net/beat-holiday-depression/

Melrose, S. (2015). Seasonal affective disorder: an overview of assessment and treatment approaches. Depression research and treatment, 2015.

Sansone, R. A., & Sansone, L. A. (2011). The christmas effect on psychopathology.  Innovations in clinical neuroscience, 8(12), 10.

Wirz-Justice, A., Ajdacic, V., Rössler, W., Steinhausen, H. C., & Angst, J. (2019). Prevalence of seasonal depression in a prospective cohort study. European archives of psychiatry and clinical neuroscience, 269(7), 833-839.

No Comments

Post a Comment

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...